RIEDUCAZIONE

Funzionale Motoria

BENEFICI

Prima si valutano gli elementi relativi al disturbo fisico (menomazione) e degli effetti di questi sulle attività funzionali
Poi il trattamento può avvalersi di ogni tecnica (validata e sperimentata) che si può rendere realmente utile e specificamente adatta alla situazione effettiva ed individuale del paziente. A puro titolo d’esempio, possiamo nominare, tra le tecniche più in uso, la mobilizzazione passiva, dei movimenti articolari fisiologici ed accessori, condotta per precisi ed adeguati gradi di ampiezza—intensità—coinvolgimento delle resistenze meccaniche o del sintomo; l’esercizio attivo analitico (riequilibrio delle funzioni neuro-muscolari) o globale e funzionale; vari tipi di trattamenti dei tessuti molli; mobilizzazione neurale; integrazione e riprogrammazione senso-motoria; stabilizzazione articolare statico-dinamica (Kinetic Control); rieducazione posturale; ecc…
/
Copyright © 2013 Dott. Simone Paesani. Studio di Fisioterapia e Osteopatia. P.iva: 02177860422. All right reserved. Project by Life Color